Integrazione a base di sali minerali

Molte persone praticano sport e varie attività fisiche, con le quali bruciano molti grassi attraverso il sudore, eliminando nel contempo anche molti sali minerali utili all’organismo. In commercio, esistono alcune bevande studiate appositamente per assolvere a questo compito, anche se risultano essere piene di carboidrati, dannosi per l’organismo se ingeriti in grosse quantità.

Un’alimentazione varia e razionale dovrebbe essere capace di soddisfare i fabbisogni giornalieri di questi preziosi elementi, sebbene ci siano specifiche condizioni fisiche o ambientali in cui si registrano bassi livelli di calcio, ferro, potassio e magnesio.

I Sali minerali sono tra i pochi prodotti della categoria ad essere universalmente accettati come sostanze utili agli sportivi. Tale affermazione è tuttavia valida soltanto se l’attività fisica viene svolta in particolari condizioni:
innanzitutto l’integrazione salina diventa essenziale solo durante prestazioni sportive di lunga durata (gran fondo, maratona, triathlon ecc.), mentre è del tutto inutile nelle gare molto brevi come quelle di sprint.
Ancor più importanti sono i fattori ambientali dato che le perdite di sali minerali aumentano notevolmente quando si pratica sport in ambienti caldo-umidi.

Inoltre, sono indicati a tutte quelle persone che soffrono di un’abbondante sudorazione ricordandosi che, un litro e mezzo di sudore, contiene ben un 1,5 grammi di sale e, nelle situazioni più impegnative, vengono persi fino a 3 grammi.

I minerali più importanti sono il cloro ed in particolare il sodio ed il potassio che nel nostro organismo funzionano insieme per regolare l’osmolarità dei fluidi intracellulari ed extra-cellulari.

Se l’aumentato fabbisogno di sodio può essere coperto semplicemente salando più del solito le pietanze o aggiungendo un pizzico di sale nelle borracce, aumentare l’apporto di potassio e magnesio con la dieta non è così semplice. L’assunzione è infatti prossima ai livelli minimi raccomandati e può diventare insufficiente a causa dell’intensa attività sportiva.

Un cronico depauperamento di questi sali minerali può portare ad una riduzione della performance fino a causare sintomi importanti come: affaticamento muscolare, nausea, tremori muscolari, crampi e collasso cardiocircolatorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *